Sale aromatizzato (come avere le erbe profumate tutto l’anno in cucina)


sale grosso aromatizzato con rosmarino, salvia, prezzemolo, maggiorana, erba cipollina

sale aromatizzato

Preparare il sale, o i sali, aromatizzati è un ottimo e rapido sistema per avere sempre e a immediata disposizione i profumi delle erbe che ci piacciono di più.

In estate possiamo contare sulle erbe fresche, facili anche da coltivare in casa. Vasetti di rosmarino, salvia e maggiorana sono belli da vedere sul balcone e comodi per la disponibilità immediata del prodotto fresco.

In inverno le cose si complicano. Le erbe soffrono in casa (troppo caldo), sul balcone (troppo freddo) e la disponibilità diminuisce, oppure sparisce.

Ecco quindi come il sale aromatizzato diventa la soluzione!

Questi gli ingredienti:
½ kg di sale grosso
• 4 rametti di rosmarino
• 2 rami di salvia
• 1 mazzetto di maggiorana
• 10 steli di erba cipollina
• 1 piccolo mazzo di prezzemolo

A questo punto, forse, potreste continuare anche da soli … con un’unica avvertenza: le erbe devono essere bene asciutte, e devono essere fresche.

Quindi, io procedo in questo modo: con uno strofinaccio umido spolvero delicatamente le foglie, poi le lascio asciugare qualche ora.

Trito prezzemolo, salvia e rosmarino, tenendoli ben separati uno dall’altra

Tagliuzzo l’erba cipollina

Stacco con pazienza le foglie della maggiorana dai rami

Divido il sale in cinque porzioni, in ogni porzione metto un’erba, mescolo accuratamente e verso in un vasetto di vetro pulito.

In questo modo, le erbe si conservano per lunghissimo tempo, e il loro profumo non solo resta intenso, ma non cambia rispetto alle foglie appena raccolte.

Non dimentichiamo che le erbe aromatiche hanno proprietà antiossidanti, un motivo in più per non dimenticarsi di usarle regolarmente.

Arrosto di maiale alle erbe


 

immagine dal web

Con i primi caldi, avete voglia di un piatto semplice, leggero, facile da fare, ma ricco di gusto? Provate questo arrostino

Ingredienti per quattro persone:

  • 1 lonza di maiale da circa 800 grammi  
  • 2 spicchi d’aglio
  • 4 foglie di alloro
  • 1 cucchiaino di origano
  • 1 cucchiaino di sale grosso
  • 1 cucchiaino di pepe
  • Olio
  • Vino bianco

Tempo di preparazione (il giorno prima): 10 minuti

Tempo di cottura: 45 minuti

Il giorno prima: tritate finemente nel mixer aglio, alloro, origano, sale e pepe, spalmate il trito sulla carne, mettetela in un contenitore ben chiuso e riponete in frigo.

Il giorno dopo: estraete la carne dal frigorifero almeno (almeno!) un’ora prima di cucinarla

Accendete il forno statico a 180°.

Ungete leggermente un tegame adeguato alla misura dell’arrosto, adagiate la carne con tutto il condimento e  mettetela in forno, lasciandola cuocere per 30 – 35 minuti.

Passato questo tempo pungetela con uno spiedino, se esce qualche goccia di liquido appena rosato la carne è pronta, se esce del liquido rosso, lasciatela in forno ancora cinque minuti, e riprovate.

Estraete l’arrosto dal forno, affettatelo e preparatelo nel piatto.

Concentrate il sughetto di cottura in un angolo del tegame e scaldatelo sul fornello con l’aggiunta di un po’ di vino bianco, quindi versatelo sulla carne.

Servite con patate al forno, con purè o con insalata.

E’ un secondo delicato e nel contempo appetitoso, con un sapore semplice che di solito piace a tutti. La carne di maiale è sempre tenera, dovete solo fare attenzione che non cuocia troppo, sennò tende ad asciugarsi.

Se avanza, questo arrosto è ottimo anche freddo, affettato sottile e servito con una croccante insalata fresca.

Vini: Rosso del Vesuvio, Dolcetto

A Milano è iniziato il Salone del Mobile, evento importantissimo per gli operatori, e molto divertente per gli spettatori, che possono godere di installazione diverse in città, tutte dedicate al vivere bene e buono. Qui siamo davanti a Palazzo Reale, Living Nature

Salsa al pomodoro – reblog


Ho improvvisamente (!) scoperto l’opportunità di ribloggare le ricette.

Devo ringraziare Max, che è anche il protagonista di oggi.

Max ha ripreso una mia ricetta, io ne sono stata davvero molto contenta e altrettanto contenti spero saranno gli amici dai quali attingerò.

La ricetta di oggi potrebbe sembrare banale, chi non sa fare la salsa di pomodoro? Io penso che, invece, sia proprio una di quelle preparazioni che possono dare risultati molto diversi se fatte con attenzione e capacità, o se fate distrattamente e di corsa.

Max, poi, è un professionista, quindi la sua è una signora Salsa di Pomodoro :). Eccola, e buon appetito!

Paola