Quanto sprechiamo in cucina? Un articolo di Clibi


Immagine tratta dal blog di Clibi

Oggi vi voglio presentare Clibi, una dolce e bella signora che porge i suoi suggerimenti gastronomici quasi in punta di piedi, ma con una solidissima competenza nel trattare il cibo inteso come nutrimento (quindi cibo che non fa male, nemmeno a chi ha problemi, intolleranze, allergie).

Clibi ha voluto soffermarsi anche sul tema dello spreco, dedicandomi addirittura una citazione, ma con tanti nuovi suggerimenti preziosi. In questo primo articolo illustra dettagliatamente cosa si può fare recuperando baccelli, bucce, coste e foglie.

Anche questa interessante analisi prende in considerazione verdura e frutta, e offre una valutazione di quanto viene mediamente eliminato nel momento della mondatura. Per fortuna spesso le parti di scarto si possono recuperare (visto che le paghiamo!)

Pensate che preparare e tagliare le verdure sia un procedimento banale? Qui Clibi spiega perché è bene procedere con consapevolezza anche compiendo queste operazioni.

Non si finisce mai di imparare! Buona lettura.

Paola

 

 

Il gusto di non sprecare


copertina 2

Eccolo. Il mio libro. Anzi, no, in verità è un e-book.

Un ricettario? Ma no, è molto di più!

Convinta come sono che “non sprecare”, non solo è bello, ma anche molto utile e ormai addirittura indispensabile, ho voluto mettere in ordine gli aspetti della mia esperienza, creando un metodo di lavoro domestico che, senza ansie e senza stravolgimenti, conduca verso lo spreco zero, o almeno quasi zero.
Un po’ di storia che spiega come mai siamo arrivati a questi punti, i suggerimenti su come organizzarsi strategicamente in cucina, e i passaggi fondamentali per consumare tutto quello che acquistiamo o produciamo.

Infine, sì, anche le ricette, buonissime, originali e perfette sia in famiglia che per ricevere gli amici.

Non troverete la solita divisione, dall’antipasto al dolce, ma percorsi diversi: come riciclare gli avanzi, come recuperare gli scarti, l’autoproduzione (molto più semplice e rapida di quanto si possa pensare), e infine le idee per preparare piatti deliziosi partendo da un ingrediente rimasto, solo soletto e in piccola quantità.

Perché il cibo è buono tutto, è buono sempre, e ha sempre la stessa dignità.

Fino al 12 febbraio, il libro è disponibile al prezzo speciale di 2,99 euro. Poi, costerà un pochino di più.

Oggi disponibile per il Kindle
A breve, anche per il Kobo