Prepariamoci al Natale. Il pane tirolese, fatto in casa


Pane tirolese fatto in casa, ricetta natalizia
Pane tirolese

Come il pane alle noci, anche il pane tirolese si fa facilmente in casa.

Il procedimento non si discosta molto dalla ricetta base (e da qui, chi vuole intendere intenda: ci si può sbizzarrire con qualunque variante a piacere)

Il sapore è più definito, perché la farina di segale e la presenza dei semi lo rendono meno neutro, adatto quindi ad accompagnare piatti più sapidi. Un bel piatto di affettati misti, un brasato profumato, un pollo speziato sono i compagni ideali di questa versione.

E anche in questo caso, facciamolo da noi per NON SPRECARE

—————————————————————————————————————————————————————————————————————-

Ingredienti:
400 grammi di farina 0
• 200 grammi di farina di segale
• 1 cucchiaino pieno di sale
• 4 cucchiai d’olio evo
• 5 cucchiai circa di semi misti (finocchio, girasole, sesamo, lino, papavero)
• 10 grammi di lievito di birra
acqua

Tempo di preparazione: 15 minuti
• Tempo di lievitazione: 4 ore
• Tempo di cottura: 30 minuti
• Difficoltà: bassa
• Costo: basso
• Conservazione: 4-5 giorni
• Il Gusto di non Sprecare: ricetta di autoproduzione

—————————————————————————————————————————————————————————————————————

Procedimento:
Faccio sciogliere il lievito in poca acqua appena tiepida.

Verso in una ciotola, o nell’impastatrice, le farine mescolate al sale, l’olio, quasi tutti i semi, il lievito, e impasto tutto aiutandomi con l’acqua necessaria per ottenere un impasto morbido.

Con questo tipo di pane, o meglio, con la farina di segale che tende a compattarsi, io preferisco lasciare l’impasto un pochino più morbido, insomma un po’ appiccicoso.

Me lo dimenticato per due o tre ore in un posto riparato, così che lieviti bene.

Trascorso questo tempo, riprendo l’impasto e, data la consistenza morbida, lo verso in una teglia da forno o, se voglio dargli una forma natalizia, in un contenitore preformato, come quelli in silicone che sono comodissimi. Spargo sulla superficie i semi avanzati.

Lo lascio lievitare ancora un’oretta, quindi lo passo in forno già caldo a 160°. Dopo dieci minuti alzo la temperatura a 210 ° e aspetto che termini la cottura.

Faccio raffreddare completamente prima di servirlo, ma si può fare anche il giorno prima.

Anche questo è perfetto da regalare, basterà impacchettarlo così:

immagine da Pinterest