Ortiche


ortiche fresche
ortiche fresche appena raccolte

Un’erba invasiva, spontanea, che punge.

Un’erba buonissima in cucina

Buona per le sue caratteristiche nutrizionali: è fortemente disintossicante e disinfiammante, apporta sali minerali e vitamine.

Buona per il suo sapore e la sua versatilità

Ne ho raccolto un bel mazzo, e l’ho fatto dopo la pioggia, durante una passeggiata ai margini di un bosco, dove non passano automobili e, forse, non abbondano neppure le persone.

A casa ho separato le foglie dagli steli (che ho gettato) e le ho sciacquate in acqua fredda. E’ sufficiente un risciacquo o due perché le foglie perdano le proprietà urticanti.

Le ho scolate bene e le ho fatte seccare: una parte nel forno (90 gradi), una parte all’aria, protetta tra due vassoi di cartone. Il risultato finale è stato identico (a parte il consumo energetico, ovviamente)

ortiche secche
ortiche secche

Ne ho già usato qualche foglia per preparare un ottimo risotto. Il resto mi servirà per fare la sfoglia colorata, una frittata, uno sformato e quanto altro la fantasia mi suggerirà
E voi? Avete mai pensato di approfittare delle erbe spontanee, a costo zero, per le vostre preparazioni? Sono una grande risorsa.

U consiglio di lettura già proposta, ma ne vale la pena