Ottobre Rosa: il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno


ottobre rosa prevenzione tumore al seno

Il mese di ottobre è ormai tradizionalmente il momento dell’anno dedicato alle donne e, in particolare, al tumore femminile più diffuso e che spaventa di più: il tumore al seno.

In questo mese molte sono le iniziative, anche gratuite, che invitano le donne a imparare a conoscere il proprio seno, per interpretare senza incertezze ogni cambiamento e interpellare il medico anche davanti a un minimo dubbio.

Si parla, infatti, di prevenzione del tumore al seno, ma è un’espressione sbagliata.  Non c’è nulla che possa prevenirlo, salvo la generica prevenzione che si può attuare verso tutti i tumori, ovvero un’alimentazione semplice e povera di grassi animali, il giusto movimento, niente fumo e alcolici.

La parola giusta, la parola chiave, è diagnosi precoce: e le donne dimostrano di averlo capito, infatti le statistiche ci dicono che, oggi, quasi il 90% delle donne colpite da questo tumore guarisce, per averlo diagnosticato allo stadio iniziale.

Quali sono i passaggi fondamentali per vivere tranquille?

·         Imparare a conoscere il proprio seno fin da giovanissime, con la palpazione da eseguire regolarmente

·         Appoggiarsi a un medico specialista che, secondo la storia personale di ognuna di noi, fornisca un calendario preciso per controlli, ecografia e mammografia

·         Allattare i propri figli

·         Preferire i cibi “smart”, quelli che fanno solo bene: olio di oliva, frutta secca, pomodori, cavoli (tutti), vegetali a foglia verde, legumi e agrumi.

Vi lascio con le immagini, molto forti, che ho trovato a Parigi, sul Pont d’Iena: donne operate che mostrano con naturalezza le loro cicatrici, ma che non si sono lasciate vincere dalla malattia.

Mi sono commossa molto