I colori di frutta e verdura, preziosi per il nostro piacere visivo e per la nostra salute


Frutta e verdura: come i loro colori influenzano la nostra scelta e la nostra salute

Immagine dal web

Grazie a Clibi che mi permette di condividere questo articolo molto piacevole e interessante.

Buona lettura!

 

Siamo attratti dal colore degli alimenti e molto spesso scegliamo il colore affine al nostro stato d’animo.

La vista è il sistema sensoriale prevalente: si stima che addirittura l’80% delle informazioni che raggiungono il nostro cervello siano stimoli visivi, è probabile che l’organismo umano abbia un’innata intelligenza che lo porta a scegliere frutta e verdura che contengono i nutrienti di cui necessita, e il colore sia uno dei modi per riconoscerle.

La cromocucina, la cromoterapia e la psicologia del gusto:

  • analizzano la possibilità di curare il nostro corpo con il colore dei cibi
  • studiano come il nostro cervello associa al colore dei cibi sensazioni ed emozioni che possono influenzare il nostro senso di fame o sazietà, la varietà, la qualità e la quantità di cibo che assumeremo.

Conoscere la relazione che c’è tra i colori di frutta e verdura, le sensazioni che ci trasmettono e i benefici e le sostanze nutritive che possono apportare al nostro organismo, ci aiuta a conoscerci meglio e a preservare la nostra salute.

FRUTTA E VERDURA GIALLE
Le scegliamo quando siamo stanchi e demoralizzati perché ci trasmettono energia, allegria, senso di benessere, estroversione e lucidità cosciente.
Agevolano la produzione di succhi gastrici e riducono i gonfiori addominali.
Sono ricche di vitamine e betacarotene.
Hanno proprietà terapeutiche su: sistema immunitario ◇ salute del cuore ◇ colesterolo basso ◇ migliorano la vista ◇ salute di pelle, ossa e denti ◇ raffreddori e influenza.

FRUTTA E VERDURA ARANCIO
Prediligiamo cibi arancioni quando abbiamo voglia di socializzare, quando abbiamo bisogno di compagnia, quando cerchiamo una vena creativa, quando siamo stanchi o demotivati.
Favoriscono l’assimilazione del cibo.
Sono ricche di vitamine e betacarotene.
Hanno proprietà terapeutiche su: sistema immunitario ◇ salute del cuore ◇ colesterolo basso ◇ migliorano la vista ◇ salute di pelle, ossa e denti ◇ raffreddori e influenza.

FRUTTA E VERDURA ROSSE
Siamo solleticati dai cibi rossi quando ci sentiamo annoiati e abbiamo necessità di movimento e di stimoli.
Stimolano il nostro appetito.
Sono ricche di licopene.
Hanno proprietà terapeutiche su: salute del cuore ◇ protezione per la pelle ◇ rinnovamento cellulare ◇ abbassamento pressione sanguigna.

FRUTTA E VERDURA BIANCHE
Le ricerchiamo quando abbiamo bisogno di novità.
In un piatto mettono in risalto i cibi di altri colori.
Sono ricche di potassio.
Hanno proprietà terapeutiche su: sistema immunitario ◇ colesterolo basso ◇ salute del cuore ◇ contro le ulcere.

FRUTTA E VERDURA BLU
Preferiamo i cibi blu quando per fare qualcosa dobbiamo analizzare anche il nostro passato, quando siamo malinconici perché infondono tranquillità.
Hanno una funzione calmante sulla maggior parte delle persone, i cibi di questi colore sono considerati i migliori antidoti alla fame nervosa.
Sono fonte di acido folico ◇ antiocianine ◇ carotenoidi.
Hanno proprietà terapeutiche su: salute del cuore ◇ fragilità capillare ◇ aiuto per la memoria ◇ aiuto sistema urinario ◇ prevengono i segni dell’età ◇ morbo di Alzheimer.

FRUTTA E VERDURA VIOLA
Le assumiamo quando sentiamo che il nostro cervello e il sistema nervoso hanno bisogno di nutrimento o quando stiamo elaborando nuovi progetti, quando cerchiamo l’idea giusta.
Hanno una funzione calmante, i cibi di questi colore calmano l’appetito.
Sono fonte di acido folico ◇ antiocianine ◇ carotenoidi.
Hanno proprietà terapeutiche su: salute del cuore ◇ fragilità capillare ◇ aiuto per la memoria ◇ aiuto sistema urinario ◇ prevengono i segni dell’età ◇ morbo di Alzheimer.

FRUTTA E VERDURA VERDE
Ne sentiamo la necessità quando siamo stressati ed abbiamo bisogno di ricaricarci.
Chi mangia troppo velocemente dovrebbe consumare molti cibi verdi. Il verde, infatti, riporta alla stabilità ed è un colore antivoracità.
Sono ricche di clorofilla, benefica fonte di energie, vitamine e sali minerali.
Hanno proprietà terapeutiche su: sistema immunitario ◇ salute delle ossa ◇ migliorano la vista ◇ aiutano la digestione.

Fonti:

Dipartimento di Scienze Nervose e del Comportamento, Università di Pavia
Colors: The secret influence, Autori: Kenneth R. Fehrman, Cherie Fehrman
Ristorazione Italiana Magazine

Chips di mela


Preparo volentieri le chips di mele, leggere e dolci al punto giusto. Sono un ottimo snack da avere in casa, molto sano e appagante, e sono anche molto gradite in caso di ospiti improvvisi, da proporre con un caffè o un tè.
Possono diventare anche una ricetta di recupero, qualora avanzino delle mele ancora sane, ma che sappiamo non potremo consumare in tempi adeguati, per esempio prima di un viaggio, o per un esubero di frutta.

Gli ingredienti sono: le mele
In aggiunta, a piacere, cannella o zucchero vanigliato

Tempo di preparazione: pochi minuti
Tempo di cottura: due ore e mezzo circa

Io adopero le mele intere, con la buccia, naturalmente ben lavate. Le affetto in orizzontale, di modo da ottenere una forma rotonda, ed elimino i semi e la parte coriacea semplicemente con l’aiuto di un coltello.
Accendo il forno statico a 90°.
Appoggio le fettine di mela sulla leccarda del forno protetta con la cartaforno, di solito riesco a farci stare due mele. Se ne volete fare di più, usate il forno ventilato.
Le lascio cuocere indisturbate per almeno un paio d’ore e più. Ogni tanto do un’occhiata e, se c’è molto fumo (l’umidità della mela che evapora) apro un attimo lo sportello del forno per farlo uscire.
Quando, finalmente, le fettine di mela appaiono raggrinzite e asciutte, spengo il forno e le lascio riposare all’interno per una decina di minuti, così si asciugano bene.
Sono ottime così, naturali, ma potete ingentilirle con un pochino di cannella o una lieve spolverata di zucchero a velo, prima o dopo la cottura.
Come dicevo, sono ottime come “spezza fame”, ben poco caloriche ma di soddisfazione. Vanno benissimo come merenda per i bambini, perché mantengono quasi tutte le proprietà della mela, e risultano un pochino più dolci della mela fresca in quanto l’evaporazione concentra ed esalta lo zucchero.

Réne Magritte, Decalcomania