Non Sprecare: Marmellata di cipolle rosse di Tropea


Volete fare, facilmente e in fretta, una buona salsa da servire con gli affettati e con i formaggi stagionati?

Provate allora questa composta di cipolle rosse di Tropea, profumata e molto delicata

La mia ricetta è su Non Sprecare

Insalata di pesche noci e cipolle rosse di Tropea


Fresca insalata di frutta, pesche, e cipolle rosse dolci di Tropea
Insalata di pesche noci e cipolle rosse di Tropea

Prima che finisca davvero l’estate, e non solo sul calendario, ripropongo questo piatto semplicissimo, forse apparentemente banale, ma … sentirete che armonia di sapori!

E non ci vuole niente a farlo, perché è tutto a crudo.

Gli ingredienti:

• 4 pesche noci
• 2 piccole cipolle di Tropea
• 4 cucchiai di olio evo
• Pochissimo sale

Tempo di preparazione: 10 minuti (con circa mezz’ora di anticipo)
• Porzioni: 4
• Difficoltà: bassissima
• Costo: medio
• Conservazione: 2 giorni in frigorifero – non si può congelare
• Il Gusto di non Sprecare: velocissima da preparare, si risparmia tempo
• Antipasto o contorno
• Ricetta vegetariana e vegana

Lavo bene le pesche lasciando la buccia, le taglio a metà per eliminare il nocciolo, quindi a fettine sottili e regolari.

Sbuccio le cipolle e affetto anche queste, sottili, ma non proprio a velo

Unisco i due ingredienti in una ciotola, aggiungo un giro d’olio evo buono e leggero e un niente di sale.

Il tempo del riposo aiuta ad amalgamare i sapori.

Consiglio davvero e tutti di provarla, sono convinta che ne sarete entusiasti. Io la preparo molto spesso in stagione, e va a ruba. Se ne avanza, è gradevole anche il giorno dopo.

Risotto con crema di cipolle e funghi


Una salsa semplice, purtroppo non rapida, ma capace di valorizzare un ingrediente semplice come la cipolla, dandole una connotazione delicata e aromatica.

Gli ingredienti per quattro persone:

  • 2 cipolle rosse di medie dimensioni
  • 1 manciata di funghi secchi
  • 2 – 3 foglie di salvia (più qualcuna per decorare)
  • 20 grammi di burro + un pezzetto
  • 320 grammi di riso (per me Carnaroli o Superfino Arborio o Vialone Nano)
  • Parmigiano reggiano grattugiato
  • latte
  • sale

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 30 – 40 minuti

Il segreto di questo piatto sta tutto, ma proprio tutto, nella cottura delle cipolle, che devono cuocere nel burro e salvia molto, molto, ma molto lentamente, a fuoco dolcissimo, di modo che diventino trasparenti, si disfino, si trasformino in una crema saporita e delicata.

Quindi prima di tutto bisognerà pulirle, le cipolle, tagliarle ad anelli, rosolarle delicatamente nel burro, e portarle a cottura per una buona mezz’ora aggiungendo, ma mano e a piacere, acqua o latte. Il sale si aggiunge quasi subito, e poi si assaggia.

Intanto si preparano i funghi

Questi vanno ammorbiditi in acqua calda, non bollente, sciacquati e tagliati a pezzettini.

Si aggiungono alle cipolle a metà cottura, e si filtra l’acqua, che servirà per il riso.

Questo si fa tostare nella pentola pulita e vuota, finchè i chicchi non cominciano a diventare lucidi, quindi si porta a cottura aggiungendo l’acqua filtrata dei funghi e, se non basta, acqua calda leggermente salata.

Quando il riso è pronto (fate due conti per i tempi, mettetelo su quando le cipolle hanno già cotto circa mezz’ora) unite le cipolle stesse eliminando le foglie di salvia, mantecate con burro e parmigiano, decorate con una fogliolina di salvia fresca e servite.

A me piace da morire!

Strategie: Potete cuocere le cipolle in anticipo e, importante, anche in più tempi

Variazioni sul tema: in estate potete optare per il riso lessato, anziché a risotto, così da servirlo più tiepido

Vincent Van Gogh – Natura morta con tavolo da disegno, pipa, cipolle e cera