Dal blog di Clibi – Zero Sprechi: Pane


immagine di Clibi

Il pane, oggi, forse non è più alla base della nostra alimentazione, ma mantiene il suo valore simbolico: qualunque pezzo di pane contiene tutta la storia “dal chicco alla tavola”, e forse contiene tutta la storia della sopravvivenza dell’uomo.

Ecco perchè sprecare il pane è davvero un peccato, e qui ci aiuta Clibi che, ancora una volta, con le sue idee validissime, con il suo stile essenziale ma chiaro, e con la sua generosità, offre un sacco di suggerimenti!

Non immaginavo proprio che recuperare il pane fosse possibile in così tante maniere!

Buona lettura, e grazie a Clibi ancora una volta

ZERO SPRECHI: PANE

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: conclusioni


giornata contro lo spreco alimentare

La settima Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare si è conclusa, mi sembra interessante tirare le conclusioni, e capire cosa ne è emerso.

Bene, le notizie sono confortanti: stiamo imparando, si spreca meno!

Secondo l’osservatorio Waste Watcher 2020, ogni famiglia italiana spreca mediamente 75 grammi di cibo al giorno, cibo sprecato perché scaduto o perché lasciato nel piatto. Lo scorso anno la media era di 100 grammi al giorno, vediamo quindi un miglioramento che, in percentuale, rappresenta il 25%. Mica male!

Non solo: aumenta il numero delle persone che collegano il non sprecare con maggiore salute e maggiore sostenibilità ambientale, e questo è verissimo in quanto non sprecare cibo vuol dire consumare meno acqua, meno combustibile, meno imballaggi.

Infine, si moltiplicano le iniziative volte a recuperare il cibo non consumato, sia quello che avanza nei supermercati e nelle mense scolastiche, sia quello che rimane dopo banchetti e feste diverse.

Che dire? Continuiamo così!

Seguiamo il “Decalogo per Risparmiare” suggerito dalla Fondazione Barilla

  • Fai una spesa ragionata: prima di comprare, controlla cosa serve davvero, fai una lista – e attieniti ad essa –  e ricorda che sprecare cibo vuol dire buttare via dei soldi
  • Quando cucini, fai attenzione alle quantità e cucina solo ciò che puoi consumare
  • Fai attenzione all’etichetta: guarda sempre quando scadono i cibi
  • Quando riponi i prodotti in frigorifero, metti i cibi a breve scadenza davanti e riponi in freezer i cibi che non puoi mangiare a breve
  • Ricette contro lo spreco: non buttare via avanzi e scarti alimentari, possono dare vita a nuovi piatti creativi (qui ne trovate tantissime, nota mia)
  • Prodotti freschi e di stagione: privilegia l’acquisto dal produttore
  • Hai comprato troppo cibo? Condividilo con i tuoi vicini di casa o invita degli amici per mangiare insieme
  • Al ristorante: se ti avanza del cibo chiedi di portare a casa gli avanzi in un pacchetto
  • “Da consumare preferibilmente entro il…” vuol dire che gli alimenti risultano ancora idonei al consumo anche successivamente al giorno indicato. Verifica bene prima di buttarli
  • Usa la tecnologia e cerca le app che ti aiutano a sprecare meno cibo.

E ascoltiamo le parole di qualcuno che non si discute, Piero Angela

… se poi volete qualche idea in più, c’è il mio Gusto

Elaborazione grafica di Elena, che ringrazio

Ecco la VII Giornata Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare


spreco zero

Buongiorno a tutti!

Non potevo esimermi dal segnalare questo importante appuntamento: la VII Giornata Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare

Andrea Segré, professore di Agraria all’Università di Bologna, fondatore del Last Minute Market e instancabile promotore di tutte le buone pratiche volte al contenimento dello spreco alimentare, domestico e pubblico, ci invita in questa giornata a riflettere sull’inestimabile valore del non-spreco.

Qui potete leggere la presentazione dell’evento e il dettagliato programma.

Da parte mia, riporto lo stralcio di un articolo dedicato al valore dello spreco domestico, valore non solo e non soprattutto economico.

Buona lettura!

Banana Cake – dal blog di Dada


banana cake antispreco e senza glutine

Leggo sempre con piacere i post di Dada, che ha un blog dove c’è spazio per tutto, e dove si respira sempre una profonda serenità.

Qualche giorno fa Dada ha raccontato come ha fatto questa torta “con banane da consumare in fretta e senza farina“, e ne è uscito un piccolo capolavoro.

Potevo resistere? No, ovviamente, ed ecco la ricetta originale, molto antispreco e senza glutine!

Buon appetito, e grazie a Dada

E se si parla di banane, oggi …

Maurizio Cattelan

Effetto Farfalla


farfalla, butterfly, effetto farfalla

Buongiorno a tutti!

Questo post nasce spontaneo, dalla curiosa coincidenza di parlare con Eletta, (un’amica virtuale, ma che sento vicina), un articolo sul Corriere di Bologna e un intervento di Andrea Segrè che, per chi ancora non lo sapesse, rappresenta il mio mentore, il luminoso punto di riferimento nel non sprecare cibo.

Ci sta, tra i buoni propositi dell’anno nuovo, l’idea di impegnarsi ogni giorno a fare un piccolo gesto, un gesto indolore, facile, che possa entrare nella nostra vita con leggerezza, ma che piano piano ci porti a un radicale cambiamento. E’ quello che Andrea Segrè chiama “Effetto Farfalla: piccoli gesti per produrre grandi benefici, vicino ma anche lontano da noi”.

Non buttare cibo ancora buono, chiudere il rubinetto, abbassare di un grado il riscaldamento in casa, muoversi di più senza l’automobile … gli esempi sono tanti, e ognuno di noi può trovare quello più facile con cui cominciare.

Guardiamoci intorno: è arrivato il momento in cui non possiamo più delegare a chi ci governa la gestione della nostra quotidianità.

Dobbiamo impegnarci in prima persona, se vogliamo che qualcosa cambi. Con leggerezza, come una farfalla!

 

Non Sprecare: Semifreddo ai cachi


semifreddo ai cachi
semifreddo ai cachi

Si avvicinano le feste, cercate un dolce semplice, ma molto goloso e d’effetto? Questo semifreddo è quello che fa per voi!

Trovate la mia ricetta su Non Sprecare.

E se, dopo le feste, vi avanza del pandoro o del panettone, con lo stesso procedimento potete recuperarli in modo elegantissimo. Più che mai a Natale non si spreca!

 

 

Non Sprecare: Risotto ai semi di finocchio


 

Semi di finocchio, buccia di limone e foglie di sedano: ecco un risotto semplicissimo, un piatto dell’ultimo minuto, realizzato con strategia di recupero.

Il risultato finale, però è estremamente profumato ed elegante: quando si dice che l’apparenza inganna!

Trovate la mia ricetta precisa su Non Sprecare

Buon appetito 🙂

Paola

Non Sprecare: Torta di riso salata


Faccio sempre molto volentieri la torta di riso salata perchè:

  • è buona con qualunque complemento, dal prosciutto al formaggio alle verdure, e quindi è un eccezionale piatto antispreco
  • è versatile, può essere un primo piatto, un secondo e persino un antipasto
  • è semplice, il riso si cuoce nel latte, diventa bello cremoso, e si completa come si preferisce

La mia ricetta, con qualche suggerimento per variarla e per renderla ancora più golosa, è su Non Sprecare