Il Gusto di non Sprecare incontra La Grazia


Guardate che bel commento Elena ha riservato al mio libro!

Avvicinare il mio Gusto con la sua Grazia è stata un’ottima idea: entrambi i lavori, pur diversissimi, vanno verso il rispetto, la comprensione, l’attenzione.

E non ce n’è mai abbastanza 🙂

 

 

Il Gusto di non Sprecare e Il Perdilibri


Grazie a Gianni, che ancora una volta ricorda il mio Gusto

Non Sprecare: Insalata di indivia belga, noci e mele


insalata con indivia belga, noci e mele

Questa insalatina non è solo rinfrescante, disintossicante, dissetante … è anche davvero molto buona.

Il contrasto tra l’amarognolo del’indivia belga con il dolce delle noci è molto gradevole, mentre le mele amalgamano il tutto.

Un piatto adatto ai postumi natalizi, ma anche in qualunque momento dell’inverno, e anche se avete ospiti: sarà molto gradita.

La mia – facilissima – ricetta è su Non Sprecare

Pasta detox: con melanzane, sedano e mandorle


pasta melanzane sedano mandorle, detox

Buongiorno e ancora buon anno a tutti!

Cominciamo il 2020 all’insegna del detox, con una pasta molto saporita ma, insieme, molto leggera e, perché no, antispreco.

L’idea è arrivata quando ho avanzato dei ritagli di melanzane dopo averle affettate per prepararle così.

Quindi ho tagliato le melanzane avanzate a quadretti (insomma .. anche rombi, rettangolini …), ho tagliuzzato un po’ di foglie di sedano e ho fatto stufare tutto in poco olio. Il tempo di cottura è davvero veloce, non si arriva ai dieci minuti. Naturalmente sale e pepe a discrezione.

Ho aggiunto due cucchiai di pesto di mandorle. Non vi spaventate, io l’ho trovato pronto in un negozio di specialità siciliane, ma si tratta di mandorle tritate in olio evo: è un attimo prepararselo da soli.

Con questo intingolo ho condito la pasta. Ho usato le tagliatelle, ma va benissimo anche una normale pasta secca.

Come dicevo, nessun sacrificio per la gola, ma leggerezza assicurata.

E non dimenticate: se tra i vostri buoni propositi per il 2020 c’è la sostenibilità ambientale, non potete fare a meno del mio Gusto di non Sprecare!

Effetto Farfalla


farfalla, butterfly, effetto farfalla

Buongiorno a tutti!

Questo post nasce spontaneo, dalla curiosa coincidenza di parlare con Eletta, (un’amica virtuale, ma che sento vicina), un articolo sul Corriere di Bologna e un intervento di Andrea Segrè che, per chi ancora non lo sapesse, rappresenta il mio mentore, il luminoso punto di riferimento nel non sprecare cibo.

Ci sta, tra i buoni propositi dell’anno nuovo, l’idea di impegnarsi ogni giorno a fare un piccolo gesto, un gesto indolore, facile, che possa entrare nella nostra vita con leggerezza, ma che piano piano ci porti a un radicale cambiamento. E’ quello che Andrea Segrè chiama “Effetto Farfalla: piccoli gesti per produrre grandi benefici, vicino ma anche lontano da noi”.

Non buttare cibo ancora buono, chiudere il rubinetto, abbassare di un grado il riscaldamento in casa, muoversi di più senza l’automobile … gli esempi sono tanti, e ognuno di noi può trovare quello più facile con cui cominciare.

Guardiamoci intorno: è arrivato il momento in cui non possiamo più delegare a chi ci governa la gestione della nostra quotidianità.

Dobbiamo impegnarci in prima persona, se vogliamo che qualcosa cambi. Con leggerezza, come una farfalla!

 

Non Sprecare: Trofie con pomodori secchi e cime di rapa


trofie pomodori secchi e cime di rapa, natalizie

Buongiorno!

Come avete iniziato il nuovo anno? Siete rilassati e contenti?

Beh, prima di riportare in cantina le decorazioni natalizie, avete ancora un paio di giorni per preparare questo primo piatto semplice, buono, ma molto decorativo: ha in sè i colori del Natale!

Provatelo, e lo rifarete anche in tempi non sospetti 😉

La mia ricetta è su Non Sprecare

Buona Epifania …

Paola

La Grazia, il libro a cura di Elena di Rosa


La Grazia

La Grazia

Io sono una lettrice costante e curiosa, mi butto con entusiasmo dentro ogni nuova lettura, e così ho fatto con il libro che Elena mi ha mandato, accompagnato da una lettera scritta a mano e piena di affetto e calore.

Cos’è il libro della Grazia? E’ un concentrato di emozioni e di esperienza per aiutarci a trovare la comunicazione vera e sincera tra le mamme e i loro bambini. Una comunicazione che deve essere libera dai condizionamenti, dai dogmi sterili, dalle sentenze dall’alto, ma deve caricarsi di amore, empatia, comprensione, conoscenza.

Il libro della Grazia per adesso non costa nulla, Elena lo regala a chi è interessato e, in cambio, si può partecipare a una piccola raccolta che andrà per l’acquisto di giocattoli per bambini ricoverati.

Il libro della Grazia non va sullo scaffale della libreria: resta lì, a portata di mano, per essere ripreso ogni volta che ne sento il bisogno …

Buoni Propositi per l’Anno Nuovo


buon 2020, happy new year, no waste

Dal blog Zero-Waste Chef, un articolo simpaticissimo per impostare da subito un nuovo anno all’insegna delle ottime intenzioni

Cercando su Google, queste famose “buone intenzioni” in genere sono:
1. mangiare in modo più sano (o mettersi a dieta)
2. smettere di fumare
3. risparmiare un po’ di soldi
4. imparare qualcosa di nuovo
5. passare più tempo in famiglia
6. visitare nuovi paesi
7. ridurre lo stress
8. fare un po’ di volontariato
9. bere meno alcol

Bene, c’è un’intenzione che le raccoglie tutte: non sprecare!

1 – Volete mangiare in modo più sano, e perdere peso? Qualunque dietologo vi dirà di mangiare più verdura. E mangiare più verdura vuol dire pulirne molta di più, rendersi conto di quanta se ne spreca, e automaticamente vi verrà voglia di contenere tutto quel bendidio che avete pagato e che, ora, non vi rassegnate a buttare nella spazzatura
2 – Se pensate di smettere di fumare, pensate anche a quanti rifiuti (pacchetti di sigarette, filtri, rivestimenti in plastica) potreste evitare di gettare nell’ambiente
3 – Risparmiare soldi. E va beh, questa è facile, se non sprecate risparmiate soldi per forza!
4 – Potete volete imparare qualcosa di nuovo, oltre al cinese o al portoghese, potete pensare di apprendere come cucinare con poco o niente sprechi, come rivalutare gli avanzi, come conservare perfettamente. Avreste già un libro di testo, il mio 😉
5 –  Ridurre gli sprechi è un modo di prendersi cura della propria famiglia. Se non più tempo insieme, almeno un tempo di maggiore qualità
6 –  La curiosità verso il mondo è tanta, ma siete sicuri di conoscere bene i posti più vicini, raggiungibili magari con il treno, meno inquinante dell’aereo? New York è un unicum, ma lo è anche Firenze (e non basta una settimana per visitarla bene)
7 –  La soddisfazione di non sprecare, di risparmiare vi renderà più felici e, di conseguenza, meno stressati
8 –  Il volontariato va bene tutto
9 –  L’alcool è l’apoteosi dello spreco: calorie vuote. Un buon, anzi un ottimo vino è di grande soddisfazione, ma meglio bere poco e molto bene, che molto e basta.

Visto? Un’unica buona intenzione, e un ritorno moltiplicato per nove!

Ancora Buon Anno Nuovo, amici carissimi!