Gli indispensabili in cucina: il coltello di ceramica


 

Tra i prodotti, a mio avviso, indispensabili in cucina, come questa e questo, c’è senza dubbio il coltello di ceramica

Da quando l’ho adottato, mi ha cambiato la vita

Taglia perfettamente TUTTO senza sfilacciare

Non ossida erbette e verdure

È sempre affilato

Si pulisce in un attimo

Esistono anche allegramente colorati, l’importante è che abbiano la loro custodia

 

Ma avrà qualche difetto, direte voi?

Il “difetto” più rilevante è che non riconosce se sta tagliando una fetta di salame o una fetta del vostro dito: va giù liscio allo stesso modo, quindi attenzione (e attenzione con i bambini!)

È sempre affilato, ma se cade va in pezzi, proprio come una tazzina, e alla lunga si sbecca. A quel punto bisogna cambiarlo.

Non è economico, sebbene duri molto a lungo

 

Però, come dicevo, cambia la vita in cucina.

I guanti Scrub


Ognuno di noi ha il suo corredo, in cucina, fatto da un insieme di oggetti tradizionali e altri più innovativi. Spesso, quando “si mette su casa”, quando si va ad abitare da soli, ancora non si sa cucinare, non ci si preoccupa di saperlo fare. Allora la cucina si riempie di cose acquistate istintivamente o di regali scelti da altre persone.

Piano piano questo corredo si affina e arriva a somigliarci sempre di più.

Ci sono tante cose indispensabili, ce ne sono alcune solo apparentemente voluttuarie.

I guanti scrub, un piccolo accessorio poco reclamizzato (non li ho mai visti nominare nelle trasmissioni televisive o nelle riviste di cucina) sono, a mio avviso, qualcosa che può davvero rendere più semplice la vita di chi opera in cucina.

Una coppia di guanti in materiale sintetico assolutamente non assorbente, che con poche passate rimuovono ogni traccia di terriccio e impurità da frutta e verdura.

Le carote, le patate, le melanzane, i peperoni, tutti quegli ortaggi che non si sbucciano, in un attimo sono perfettamente puliti.

La frutta, che sarebbe bene consumare sempre con la buccia, è ancora più pulita.

Io ne ho un paio che adopero quasi quotidianamente da anni, ancora perfetti, e di cui non potrei più fare a meno.

Dove si trovano? Nei negozi di casalinghi be forniti
Quanto costano? Una decina di euro

Come si puliscono? Questa è la mia procedura: ogni volta li lavo con una goccia di detersivo e li sciacquo molto bene – un passaggio che faccio tenendoli su, come se mi lavassi le mani
Ogni tanto li metto a bagno per una mezz’ora in acqua con un pochino di candeggina.

E no, non li vendo, giuro 😉

 

Il Gusto di non Sprecare: Indispensabile, la “madia” in silicone


madia silicone

Ne Il Gusto di non Sprecare ho inserito una lista di accessori per la cucina secondo me irrinunciabili per facilitarsi la vita e rendere più piacevole il momento della preparazione del cibo.
Alcuni di questi accessori sono noti e diffusi già da lunghi anni, altri sono di uso più recente, meno conosciuti, disponibili solo nei negozi più forniti, ma altrettanto fondamentali per cambiare radicalmente alcune operazioni, soprattutto quelle più noiose.

Tra gli accessori della tradizione c’è la madia per impastare, indispensabile.

Io ne ho una in legno.

Non l’ho mai trovata il massimo della comodità. È pesante, non facile da pulire, ingombrante. Ma, ripeto, indispensabile.

Pochi giorni fa ho scoperto un foglio in silicone grande 60×90 cm, comodissimo!! che consiglio a tutti, ma soprattutto a chi non ha ancora molta dimestichezza con gli impasti.

Il foglio si può appoggiare su qualunque superficie, l’impasto non attacca o, se attacca, basta un velo di farina per risolvere il problema, si lava semplicemente con una spugna insaponata, infine si ripone, piegato e miniaturizzato, in qualunque angolo.

Dove si trova? All’Ikea, con prezzo Ikea

A me ha cambiato la vita.

L’attrezzatura


Per lavorare bene in cucina è indispensabile organizzarsi, con un corredo base da conservare con ordine e pulizia, facilmente accessibile.
Ecco i miei suggerimenti:
Piccoli elettrodomestici
·         Impastatrice
·         Robot da cucina per tritare e affettare
·         Frullatore
·
Accessori
·         Coltelli in ceramica (attenzione perché tagliano bene sia l’arrosto che le dita)
·         Cucchiai e palette lunghi per girare (in acciaio, plastica, legno …)
·         Un guanto Scrub per pulire le verdure
·
Pentole
·         Una pentola per la pasta con annesso scolapasta
·         Una pentola in ghisa a fondo pesante
·         Una casseruola larga in alluminio, con coperchio
·         Una casseruola larga in acciaio, con coperchio
·         Una casseruola larga in terracotta, con coperchio
·         Qualche pentolino di dimensioni ridotte
·         Un accessorio per cuocere a vapore
Per il forno
·         Una teglia rotonda e una rettangolare, possibilmente di una bella ceramica da portare in   tavola
.         Stampi e teglie in silicone
E’ bene avere sempre a disposizione qualche alimento, non solo per uno spuntino veloce, ma per non dover fare una spesa completa per ogni ricetta
In frigo
·         Parmigiano grattugiato
·         Uova
·         Vino bianco
·         Vino rosso
·         Burro
·         Aglio
·         Cipolle e/o scalogno
In freezer
·         Prezzemolo (comprato fresco a mazzi, pulito e surgelato in un sacchetto o in una scatolina)
·         Basilico (idem come per il prezzemolo)
·         Cipolla (idem)
·         Una confezione di spinaci o altra verdura, per una frittata veloce
In dispensa
·         Pasta, riso, sale, zucchero …
·         Pelati e/o passata di pomodoro
·         Mandorle, pinoli o altra frutta secca
·         Erbe secche (maggiorana, origano, rosmarino)
In chiusura, due piccoli “consigli per gli acquisti”:
Per gli elettrodomestici, piccoli e grandi, l’esperienza mi ha insegnato a scegliere il meglio. Mi direte, e quanto spendi? Ovviamente al momento dell’acquisto non spendo poco, ma l’oggetto mi ricambia con una durata lunghissima e una qualità di lavoro sempre ai massimi livelli. Se non avete i soldi per comprare il top, date retta a me, comprate il meno caro e cominciate a risparmiare un gruzzoletto. Quando si romperà, lo potrete eliminare senza rimpianti (tanto avete speso poco!) e avrete messo via i soldi per comprarvi qualcosa di qualità. E per concludere, lasciate perdere le vie di mezzo, che costano comunque abbastanza e spesso non funzionano bene nemmeno nuove. In più, gli elettrodomestici di qualità hanno spesso un bel design, piacevoli da vedere esposti in cucina.
Anche per il cibo, non risparmiate sulla qualità. Risparmiate con le offerte speciali, con i tre per due, con i prodotti di stagione, con gli acquisti al mercato generale (a cui dedicherò un post), ma non scegliete ingredienti scadenti, perché si riveleranno nel piatto.