“Storie di un illustratore di coriandoli” di Evaporata – Recensione


Il mondo del blog e dei blogger è un mondo bellissimo, come non avrei mai immaginato. Nell’algido sistema della rete, senza sguardi, senza sfumature di voce, senza contatti fisici, emergono persone ricche e generose, con le quali si arriva a scambi confidenziali ricchi di fiducia reciproca.

E chi è blogger, qualunque argomento tratti, prima di tutto ama scrivere, e spesso ha scritto uno, o più, libri. Io ne ho acquistati alcuni, e tra questi c’è “Storie di un illustratore di coriandoli” di Nadia Mogni, aka Evaporata (lo trovate su Amazon)

Con molta franchezza confesso che ho incominciato a leggere con un pizzico di prevenzione: il libro è una raccolta di racconti, e io non li amo, per di più di “racconti surreali” e li amo ancora meno.

Ma non in questo caso: ho letto il libro d’un fiato, Nadia ha uno straordinario dono della sintesi, quindi i suoi racconti sono alle volte più pieni di un romanzo intero, e l’aspetto surreale altro non è che l’espediente per esprimere metafore di valore universale. Chi sarà mai l’illustratore di coriandoli? E ci sarà qualcuno che si fermerà a osservare un coriandolo illustrato? Forse siamo noi, che nella vita ci perdiamo in impegni onerosi e assurdi, nella speranza che prima o poi qualcuno se ne accorga …

Ultimo aspetto, ma non meno importante: Nadia scrive un italiano perfetto. Mi fa quasi impressione scrivere una cosa che dovrebbe essere scontata, ma in un momento in cui si fanno letture faticose alla ricerca dell’accordo tra soggetto e pronome, con punteggiatura che sembra spruzzata dall’alto, leggere un testo scritto bene è già di per sé un piacere.

29 luglio 2019: Earth Overshoot Day


Earth Overshoot Day

Oggi, 29 luglio, è l’Earth Overshoot Day per l’anno 2019

Cosa significa questa scadenza?

Anche se abbiamo superato di poco la metà dell’anno, sulla Terra, oggi, abbiamo già consumato tutte le principali risorse disponibili per quest’anno. Abbiamo consumato più di quanto la natura possa rigenerare nello stesso periodo di tempo, abbiamo sfruttato mari e foreste in modo eccessivo e stiamo emettendo anidride carbonica in quantità maggiore di quanto la vegetazione riesca a sintetizzarne.

L’anno scorso l’Overshoot Day cadeva il 1 agosto, e quest’anno, come ogni anno, si conferma la tendenza ad anticipare

Davanti a questi dati, che non provengono da fantasie o esagerazioni, ma da misurazioni scientifiche, il concetto di non-sprecare acquista ancora più valore.

Non sprecare vuol dire consumare meno territorio, meno energia, meno acqua, meno necessità di disboscare, meno inquinamento.

Del resto, già i Nativi Americani, poco scientifici ma molto intuitivi, conoscevano bene il valore del rispetto della natura:

Non ereditiamo la terra dai nostri avi. La prendiamo a prestito dai nostri figli. Nostro è il dovere di restituirgliela.

Potete approfondire seguendo questi due video:

Earth Overshoot Day

Earth Overshoot Day 2019

Non Sprecare: Tortino al cioccolato “dal cuore morbido”


Tortino al cioccolato con interno fondente
Tortino al cioccolato

Sono estremamente facili da realizzare questi tortini, che grazie a una cottura veloce (e millimetrica!) si compattano solo all’esterno e restano fondenti all’interno.

Io li trovo gradevoli anche in estate, perchè bisogna sì accendere il forno, ma per pochissimi minuti.

Volete provare a farli? La mia ricetta è su Non Sprecare

Non Sprecare: Melanzane in salsa tonnata


Melanzane in salsa al tonno, fredde, estive
Melanzane in salsa tonnata

Le melanzane sono protagoniste dell’estate, ma spesso richiedono preparazioni un po’ laboriose, se pur buonissime.

Questa ricetta è veloce, semplicissima, si gusta fredda e può essere sia un antipasto che un secondo piatto.

Per realizzarla, seguite i miei consigli su Non Sprecare

 

Non Sprecare: Plumcake alle spezie


Plumcake alle spezie
Plumcake alle spezie

Chi ha voglia di accendere il forno?!

Aspettiamo allora i primi refoli di frescura per preparare questo dolce profumatissimo. 

E’ un dolce semplice, va bene dalla prima colazione al dopo cena, ma le spezie gli donano un gusto particolare, appetitoso, stimolante.

Per chi vuole provare, la mia ricetta è su Non Sprecare

Crema con fagiolini verdi e noci – ricetta di Clibi


Buongiorno!! Come sta andando la vostra estate?

Io mi considero in ferie ancora per un po’ (poco 😉  e allora approfitto della gentilezza di Clibi, che mi regala la ricetta di questa crema.

Un piatto modulabile, perfettamente antispreco e perfettamente estivo, in quanto dà una bella carica proteica in versione leggera e appetitosa.

Qui la ricetta originale, con l’invito a sfogliare tutte le pagine di Clibi, perchè sono interessanti e perchè sono molto belle.

Disegno di Clibi
Disegno di Clibi

Una ricetta da realizzare anche con ingredienti, già cotti, che a volte ritroviamo nel nostro frigorifero.

Ingredienti

500 g  cipolle sostituibili con porri o scalogni
150 g fagiolini sostituibili con altri tipi di legumi
200 g piselli freschi sostituibili con altri tipi di legumi
3 uova sode sostituibili con 180 g formaggi, carne o pesce
50 g di noci sostituibili con altri tipi di frutta a guscio o semi oleosi
olio extra vergine d’oliva q.b.
1 pizzico di sale facoltativo

Come preparare la crema

  • Sbucciate le cipolle tritatele finemente e rosolatele in olio extra vergine di oliva, sino a farle diventare tenere e dorate
  • Sgranate i piselli, mondate i fagiolini e tagliateli in piccoli pezzi ed aggiungete tutto alle cipolle. Proseguite la cottura per 10 minuti o finché le verdure saranno tenere.
  • Preparate le uova sode: immergete le uova in acqua fredda, dal momento in cui l’acqua inizia bollire calcolate tra gli 8 e i 10 minuti per albume e tuorlo ben cotti. Non superate i 10 minuti il tuorlo si asciuga e diventa verdognolo. Sgusciatele e tagliatele in piccoli pezzettini o schiacciatele con una forchetta.
  • Tritate grossolanamente le noci.
  • Unite tutto in una ciotola, mescolate accuratamente, assaggiate e aggiungete olio e sale solo se serve.