Ortiche


ortiche fresche
ortiche fresche appena raccolte

Un’erba invasiva, spontanea, che punge.

Un’erba buonissima in cucina

Buona per le sue caratteristiche nutrizionali: è fortemente disintossicante e disinfiammante, apporta sali minerali e vitamine.

Buona per il suo sapore e la sua versatilità

Ne ho raccolto un bel mazzo, e l’ho fatto dopo la pioggia, durante una passeggiata ai margini di un bosco, dove non passano automobili e, forse, non abbondano neppure le persone.

A casa ho separato le foglie dagli steli (che ho gettato) e le ho sciacquate in acqua fredda. E’ sufficiente un risciacquo o due perché le foglie perdano le proprietà urticanti.

Le ho scolate bene e le ho fatte seccare: una parte nel forno (90 gradi), una parte all’aria, protetta tra due vassoi di cartone. Il risultato finale è stato identico (a parte il consumo energetico, ovviamente)

ortiche secche
ortiche secche

Ne ho già usato qualche foglia per preparare un ottimo risotto. Il resto mi servirà per fare la sfoglia colorata, una frittata, uno sformato e quanto altro la fantasia mi suggerirà
E voi? Avete mai pensato di approfittare delle erbe spontanee, a costo zero, per le vostre preparazioni? Sono una grande risorsa.

U consiglio di lettura già proposta, ma ne vale la pena

Pubblicato da

Paola Bortolani

Un altro blog di cucina?! Sì, ma non come tutti gli altri, perchè qui l'ingrediente principale è l'avanzo, lo scarto, l'esubero. Ricette e consigli, tanti consigli, per contenere al massimo lo spreco del cibo e per recuperare quello che avanza con originalità ed eleganza

19 pensieri su “Ortiche”

  1. Ho letto molto spesso della bontà e delle proprietà benefiche delle ortiche, ma non le ho mai mangiate, ne tanto meno cucinate. Ho sempre avuto il timore di qualcosa di sbagliato e di non eliminare del tutto il loro potere urticante! 😅 Primo o poi devo prendere coraggio, a casa in campagna da papà ne ho veramente tante a disposizione! 😉😚
    Valentina

    Piace a 1 persona

  2. Mi è capitato di mangiarle nei ravioli fatti dalla zia di Pegli… ottimi! Peccato lei non ci sia più… io a raccoglierle ho sempre avuto un certo timore non solo per via del potere urticante (si può risolvere usando i guanti) ma anche perchè i posti da me frequentati non erano come da te descritto… un’altro uso dell’ortica, a quanto più e più volte a me detto da un’altra zia, (questa è cecoslovacca) sarebbe quello di usarle a mò do frusta contro i dolori reumatici, il gomito del tennista o le infiammazioni a spalle o tendini
    Lei dice che sono un poetento. Ovviamente in questo ci vuol coraggio perchè il prurito che creano all’inizio non è mica da niente… 😉

    Piace a 1 persona

  3. Sempre usate appena raccolte, adesso qui non si trovano più, ci penserò il prossimo anno, mi hai incuriosito dicendo che ti serviranno per colorare la sfoglia, da secche mantengono il colore?, io le ho congelato in piccoli vasetti già frullati dopo averli sbollentati un attimo.

    Piace a 1 persona

      1. Se per caso non l’hai mai vista dal vero, fattela indicare da qualcuno che la conosce. Ci sono tante piante simili e c’è sempre il rischio che siano non commestibili. Scusa se mi permetto, ma non si sa mai 🙂

        Mi piace

I commenti sono molto graditi. Se ha i voglia, lascia la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.