Un “amico”: il microbiota


l'ingresso alla mostra - fotografia dal web
microbiota

Da qualche tempo si sente parlare del “microbiota”, nuova frontiera del nostro star bene. Ho voluto capirne un po’ di più, e ci sono riuscita visitando una mostra alla Cité des sciences et de l’Industrie a Parigi.

Se pensavo che il nostro sistema digerente, quel percorso che va dalla bocca all’uscita finale, fosse operativo solo dopo i pasti, e che servisse solo alla digestione, mi sbagliavo: lì dentro, un cocktail di batteri, virus e funghi lavorano incessantemente per mantenere in forze il nostro sistema immunitario, tutte le nostre funzioni vitali, e il nostro comportamento, visto che anche il cervello si rinnova con l’alimentazione. Insomma, l’energia indispensabile alla vita.

la danza dei batteri

È quindi importante mantenere il nostro microbiota in ottima forma, capire bene come funziona e come deve funzionare.

Ognuno di noi ha un microbiota personale, già bell’e pronto quando veniamo al mondo, che si trasforma ed evolve nel corso della nostra vita. Varia a seconda di quello che mangiamo, dell’ambiente in cui viviamo, dalle persone più vicine a noi.

Si capisce allora quanto sia importante alimentarlo in modo corretto: privilegiando cibi che contengono i batteri “giusti” per tenere il microbiota sempre in forma, evitando l’abuso di antibiotici che, killer di tutti i batteri indistintamente, lo distruggono.

Ecco qualche regola di facile applicazione per un microbiota al top:

  • Fare quattro pasti al giorno, introducendo i 30 grammi di fibre di cui l’intestino ha bisogno per funzionare bene
  • Non avere inutili paure dei batteri: solo il 5% di quelli che ci circondano nel nostro quotidiano sono patogeni
  • La nuova frontiera della medicina in questo settore lavora per trovare il microbiota perfetto per ognuno di noi, in grado di prevenire le malattie, e compensando eventuali squilibri addirittura con, tenetevi forte, il trapianto fecale.

Io sono sempre affascinata dalle novità, e se si parla di salute mi sento ancora più attratta dal desiderio di capire e conoscere a fondo.

La scienza, materia esatta per definizione, è sempre in evoluzione: ogni nuova scoperta va guardata con la giusta curiosità e interesse.

Sarà il microbiota la panacea di tutti i mali? Ai posteri l’ardua sentenza.

Nel frattempo, come è importante non sprecare cibo, è importante non sprecare il benessere e la salute. E le regole sono sempre le stesse: alimentazione più variata possibile, un po’ di movimento, e anche un po’ di serenità.

immagine della mostra