Cioccolato in esubero? Torta morbida al cioccolato (anche detta Moro in camicia)


Moro in camicia
torta morbida al cioccolato per recuperare l’esubero del cioccolato di Pasqua

Avete del cioccolato avanzato da Pasqua? Con questa torta ne recuperate una buona porzione, e con il procedimento che vi suggerisco farete anche molto in fretta

Gli ingredienti per una torta di circa 22-24 cm. di diametro:

  • 200 grammi di cioccolato fondente
  • 4 uova intere
  • 100 grammi di burro
  • 80 grammi di zucchero
  • 100 grammi di mandorle tritate (facoltative)
  • 2 cucchiai di pane grattugiato finemente
  • Poco burro per ungere lo stampo

Gli ingredienti per la crema e per decorare:

  • 100 grammi di cioccolato fondente
  • 100 grammi di zucchero
  • 40 grammi di burro

 

  • 100 ml. di panna fresca
  • 3 – 4 cioccolatini Droste al cioccolato fondente

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 40 minuti circa

Mettete in una ciotola adatta al forno a microonde (plastica o vetro) il burro e il cioccolato per la torta, fate fondere a potenza media per un minuto: il tutto si deve ammorbidire, non liquefare.

Lavorate il composto aggiungendo lo zucchero, poi i tuorli d’uovo uno alla volta, le mandorle (che, ripeto, sono facoltative per la perfetta riuscita del dolce), infine il pane grattugiato.

Accendete il forno statico a 180°.

Montate a neve ferma gli albumi e amalgamateli al composto

Trasferite il tutto in uno stampo leggermente imburrato e passate in forno. Controllate dopo circa mezz’ora: pungendo l’interno, questo deve risultare appena umido.

Sfornate la torta e lasciatela raffreddare completamente.

I più coraggiosi possono procedere con la decorazione:

preparate la glassa facendo ammorbidire il cioccolato fondente, mescolatelo con il burro che avrete tolto dal frigo una mezz’ora prima, e con lo zucchero. Otterrete una crema densa da spalmare sulla torta fredda. Completate con uno strato di panna montata sulla quale appoggerete i cioccolatini Droste in riga, come fossero i bottoni di una camicia (ecco il Moro in camicia).

Naturalmente la torta è perfetta anche senza decorazione (e più adatta alle attuali esigenze dietetiche). Potete offrirla così, come ho fatto io, oppure spolverata di zucchero a velo o, al limite, con un ciuffo di panna montata a parte.

Se l’esubero pasquale è di cioccolato al latte, non mettete lo zucchero nell’impasto, assaggiatelo prima della cottura e correggete al vostro gusto – per esperienza, dovrebbe andare bene così.

I celiaci useranno pane grattugiato senza glutine, e la torta è anche per loro.