Non Sprecare: Pasta con cavolfiore e pancetta


Avete passato delle buone giornate, fra Pasqua e Pasquetta? Avete mangiato un po’ troppo, forse? Cominciamo la remise-en-forme con questa pasta gustosa e leggera, e approfittiamo delle straordinarie qualità del cavolfiore prima che la sua stagione finisca, oltre a quelle antiossidanti della frutta secca

Una ricetta perfetta per Non Sprecare, anzi Valorizzare: infatti del cavolfiore utilizzeremo solo il torsolo

Una ricetta, la mia, che trovate su Non Sprecare

e buon 25 Aprile!

Buon 25 Aprile!


 

Se è vero che l’ignoranza delle leggi non scusa, l’ignoranza della Storia scusa ancora meno.

Così giunsi ai giorni della Resistenza
senza saperne nulla se non lo stile:
fu stile tutta luce, memorabile coscienza
di sole. Non poté mai sfiorire,
neanche per un istante, neanche quando
l’ Europa tremò nella più morta vigilia.
Fuggimmo con le masserizie su un carro
da Casarsa a un villaggio perduto
tra rogge e viti: ed era pura luce.
Mio fratello partì, in un mattino muto
di marzo, su un treno, clandestino,
la pistola in un libro: ed era pura luce.
Visse a lungo sui monti, che albeggiavano
quasi paradisiaci nel tetro azzurrino
del piano friulano: ed era pura luce.
Nella soffitta del casolare mia madre
guardava sempre perdutamente quei monti,
già conscia del destino: ed era pura luce.

Coi pochi contadini intorno
vivevo una gloriosa vita di perseguitato
dagli atroci editti: ed era pura luce.
Venne il giorno della morte
e della libertà, il mondo martoriato
si riconobbe nuovo nella luce……

Quella luce era speranza di giustizia:
non sapevo quale: la Giustizia.
La luce è sempre uguale ad altra luce.
Poi variò: da luce diventò incerta alba,
un’alba che cresceva, si allargava
sopra i campi friulani, sulle rogge.
Illuminava i braccianti che lottavano.
Così l’alba nascente fu una luce
fuori dall’eternità dello stile….
Nella storia la giustizia fu coscienza
d’una umana divisione di ricchezza,
e la speranza ebbe nuova luce.

Pier Paolo Pasolini

(Grazie Almerighi)

 

Per fortuna c’è Google


Evaporata

A ricordare che oggi è la giornata della terra

View original post

Macedonia di Pasqua, al profumo di rosmarino


Buongiorno e Buona Pasqua!

Volete concludere il vostro pranzo festivo con una macedonia fresca, semplice, ma non banale? Preparate questa, gli ingredienti li avete sicuramente in casa.

  • Frutta a piacere e a volontà 
  • 150 grammi di zucchero
  • 150 grammi di acqua
  • 2-3 rametti di rosmarino freschissimi

Tempo di preparazione: oltre alla preparazione della frutta, 15 minuti di cottura per lo sciroppo + il tempo del raffreddamento.

Preparate lo sciroppo: fate sciogliere lo zucchero nell’acqua calda e lasciate sobbollire per circa 10-15 minuti. L’acqua deve consumarsi un pochino, ma non troppo, perché raffreddandosi il tutto deve mantenersi liquido. Infine aggiungete il rosmarino ben lavato, immergendolo più possibile nel liquido.

Preparate la frutta tagliata a dadini e conservatela in frigorifero

Al momento di servire, componete le porzioni individuali e addolcite la macedonia con lo sciroppo freddo (senza rosmarino).

Sono sicura che piacerà a tutti

Ancora Buona Pasqua!

Non Sprecare: Grissini alla curcuma


A me piace tanto il pane, e ancor di più i grissini.

Questi, oltre che buoni, sono particolari per l’aroma alla curcuma e il colore intenso.

Un altro consiglio per il pranzo di Pasqua o Pasquetta: rallegrano anche la tavola!

La mia ricetta su Non Sprecare

Buona Pasqua! Ci risentiamo la settimana prossima per capire come recuperare il cioccolato (non mangiatelo tutto!)

Non Sprecare: Cipolle ripiene con puré di patate


Sapete che i miei consigli per le feste non sono mai troppo tradizionali

Del resto, le ricette tradizionali abbondano (e poi non sono nemmeno il mio forte)

Quindi vi suggerisco un piatto un po’ diverso, e non spaventatevi per la presenza della cipolla: alla fine il sapore è dolcissimo.

Io l’ho preparato come antipasto, ma è un antipasto robusto. Vi direi di far seguire un piatto solo, e un bel contorno di verdure fresche.

La mia ricetta è su Non Sprecare

Non Sprecare: Pan Focaccia


Non sprecare, anzi, valorizzare!

Volete preparare, magari per Pasqua, o Pasquetta, una ricetta versatile e perfetta per recuperare qualche avanzo in frigo? Fate il Pan Focaccia.

Comodo da servire a tavola come da portare in giro, fragrante, morbido, si può farcire a piacere utilizzando quello che è già in casa.

Ogni commensale ne stacca facilmente una porzione, e poi gustandola scoprirà la sorpresa del ripieno all’interno.

La mia ricetta, come sempre facile e veloce, è su Non Sprecare

Come non sprecare i limoni spremuti


Limone spremuto immagine dal web
Immagine dal web

Quante volte spremiamo un limone e, senza pensarci, buttiamo via la buccia? A me capita, purtroppo. Quindi con grande piacere ho letto questo articolo di Alessia Gribaudi Tramontana, pubblicato sulla sua pagina “Casa Organizzata” con ben 28 consigli utili per recuperare i limoni spremuti.

Forse non tutti e 28, ma ho trovato diversi consigli davvero interessanti e, per me, inediti.

Buona lettura, e grazie ad Alessia!

https://www.casaorganizzata.com/2019/03/come-riutilizzare-i-limoni-spremuti-28-idee-utili-e-furbe/