Prepariamoci al Natale – Secondi piatti: Insalata tiepida di calamari e carciofi


Insalata tiepida di calamari e carciofi
Calamari e carciofi

Un bel secondo di pesce come questo, composto da calamari e carciofi, non può mancare nel menu natalizio.

Menu che abbraccia i pasti dalla vigilia di Natale al cenone di Capodanno, mica solo un giorno!

I carciofi si prestano particolarmente a NON SPRECARE. Le foglie più dure si conservano e si usano per fare tisane, insaporire brodi, preparare il dado granulare, e forse anche altro.


Ingredienti:

800 grammi circa di calamari freschi 
• 4 carciofi con le spine
• 1 spicchio d’aglio
• 4 cucchiai di olio evo
• Mezzo bicchiere di vino bianco secco e buono
• Sale
• Mezzo limone

Tempo di preparazione: 30 minuti
Tempo di cottura: 30 minuti
Porzioni: 4
Difficoltà: bassa
Costo: medio-alto
Conservazione: 2 giorni in frigorifero – si può congelare
Il Gusto di non Sprecare: le foglie di carciofo si recuperano per usi diversi, tisane, brodi vegetali, dado granulare
Secondo piatto

Per prima cosa mi sono occupata dei calamari, già fatti pulire dal pescivendolo dalle interiora e dalle cartilagini.

Li ho ben lavati in acqua fredda e poi tagliati a listerelle, sia la testa che i tentacoli

Ho poi pulito i carciofi, prima eliminando le foglie esterne più dure e le spine in punta; li ho messi a bagno nell’acqua dove avevo spremuto mezzo limone, li ho poi ripresi uno per uno e li ho tagliati a quarti, liberati del fieno e delle poche spine all’interno, e infine affettati in modo regolare.

In un tegame molto capiente ho messo l’olio e lo spicchio d’aglio, ho fatto soffriggere leggermente, ho aggiunto i carciofi affettati, salato un pochino e fatto cuocere per circa sette, otto minuti, bagnando al bisogno con un pochino di acqua.

Trascorso questo tempo ho aggiunto i calamari, ho mescolato bene intanto che prendevano calore, e ho versato il vino bianco.

Quando il vino è evaporato ho coperto il tegame, di modo che i calamari hanno rapidamente perso tutta la loro acqua, e ho fatto finire di cuocere a tegame scoperto e a fiamma viva. Il fondo di cottura deve rimanere morbido, ma non acquoso.

Il connubio tra pesce e carciofi è perfetto!