Pasta alla Norma marinara, con melanzane, pomodorini freschi e pesce spada


Pasta alla Norma marinara, con melanzane, pomodori freschi e pesce spada

Pasta alla Norma marinara – Immagine dal web

Ho preparato questo primo piatto per recuperare un avanzo di crema di melanzane che avevo utilizzato in questa ricetta, ma il risultato è assicurato anche con melanzane saltate in padella, come per questo piatto che ne richiede una quantità davvero limitata.

È stato poi semplice e veloce aggiungere qualche dadino di pesce spada e dei pomodorini freschi.

Questi sono i passaggi e gli ingredienti:

  • 320 grammi di pasta corta a piacere (per me, gramigna)
  • 20 pomodorini freschi
  • Pesce spada
  • 4 cucchiai di olio evo
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale
  • foglie di basilico
  • Tempo di preparazione: 15 minuti
  • Tempo di cottura: 15 minuti
  • Porzioni: 4
  • Difficoltà: bassa
  • Costo: medio
  • Conservazione: 2 giorni in frigorifero – non consiglio di congelarlo
  • Il Gusto di non Sprecare: per recuperare crema di melanzane o melanzane a funghetto, pomodorini non più freschissimi, un pezzetto di pesce spada
  • Primo piatto o piatto unico

Il motivo per cui non ho precisato la quantità di pesce spada è molto semplice: se si vuole solo un primo piatto ne basterà un etto o poco più, se si preferisce avere un piatto unico ce ne vorranno almeno tre etti per quattro persone.

Altra precisazione: nel calcolo dei tempi, ho dato per scontato che le melanzane fossero già pronte e cucinate.

Ho messo sul fuoco la pentola con l’acqua per la pasta

Ho lavato i pomodorini, li ho tagliati a metà. Ho tagliato a dadini il pesce spada.

Ho scaldato l’olio in una padella capiente, ho fatto soffriggere leggermente l’aglio, ho aggiunto i pomodori e li ho fatti appassire a fuoco dolce, facendo attenzione che non si sciogliessero: devono rimanere piuttosto al dente.

Ho aggiunto le melanzane e ho fatto amalgamare bene tutto insieme. Ho tolto lo spicchio d’aglio.

Infine ho aggiunto i dadini di pesce spada, li ho fatti ben scaldare mescolando, di modo che tutti i lati ricevessero calore, e ho spento il fuoco. Il pesce continua a cuocere al calore residuo, e per averlo morbido e tenero è indispensabile non superare questi tempi di cottura.

Intanto ho fatto cuocere la pasta e, una volta scolata, l’ho saltata velocemente nel sugo, appena il tempo di insaporirla.

Qualche foglia di basilico per dare il tocco, e il profumo, finale.

È un piatto gustoso con una bella armonia di sapori, che non denuncia l’eventuale recupero di piccoli avanzi. Da proporre, quindi, anche in caso di ospiti.

Henry Matisse, Natura morta con melanzana, 1911

Natura morta con melanzane – Henry Matisse – 1911

23 pensieri su “Pasta alla Norma marinara, con melanzane, pomodorini freschi e pesce spada

I commenti sono molto graditi. Se ha i voglia, lascia la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.