Giornata Mondiale della Salute


Oggi è la Giornata Mondiale della Salute, una data istituita nel 1950 dall’Assemblea mondiale per la Salute, per ricordare la fondazione dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità).

Se parliamo di salute ci vengono in mente medicinali, cure mediche, ricerca e quant’altro, ma un aspetto fondamentale per conservare la salute è l’alimentazione.

Pensate un po’, quando nasce un bambino qual è la prima cosa che si chiede del suo comportamento? Si chiede se mangia. La sua alimentazione passa dal latte materno ai cibi dello svezzamento con un’attenzione altissima alla qualità, alla quantità, alla varietà con cui il piccolo, o la piccola, viene nutrito.

Passano gli anni, e giustamente arrivano tanti stimoli diversi, anche nel gusto.

Non dovrebbe calare, però, l’attenzione a qualità e varietà del cibo.

Sappiamo che la dieta mediterranea, con la sua abbondanza di verdure e frutta fresca, rappresenta un vero toccasana per il nostro fisico, e forse anche per la nostra mente.

Cerchiamo di ricordarcelo, quando organizziamo i nostri pasti.

Chi segue un’alimentazione corretta sopporta bene qualche strappo alla regola, sia nella quantità che nella qualità.

Facciamo 21 pasti alla settimana, se due o tre di questi non sono perfetti, se una volta andiamo da McDonald’s, se la domenica prepariamo una succulenta lasagna al forno, il nostro equilibrio alimentare ben robusto non se ne accorgerà nemmeno.

Basta un poco di buon senso, come al solito.

Buon sano appetito a tutti!

http://amzn.to/2HcjZWd https://bitly.com/#