Pasticcio di carciofi – reblog


A costo di ripetermi per la miliardesima volta, io amo tantissimo i carciofi, sono la mia verdura preferita.

Per fortuna hanno una stagione abbastanza lunga, soprattutto contando sulla produzione delle diverse regioni italiane.

Con piacere quindi propongo questa succulenta ricetta di Giovanna, che unisce al piacere di gustare i carciofi la possibilità di utilizzare qualche piccolo avanzo di salumi e formaggi, venendo così incontro alla mia “missione antispreco”.

E se non vi piacciono i carciofi, secondo me ci sta bene qualunque altra verdura a piacimento.

Lascio la parola a Giovanna, e buon appetito!

Pasticcio di carciofi

Teglia ovale cm 24×17

Ingredienti:

4 carciofi

1 mozzarella tagliata a fettine e fatta gociolare bene

Qualche fettina di salume a piacere

Formaggi grattugiati io grana e pecorino

Pane raffermo o pancarrè frullato con foglioline di prezzemolo

Succo di mezzo limone

1 spicchio d’aglio, sale, pepe macinato al momento,olio evo, vino bianco

Procedimento:

Pulire i carciofi, tagliarli a metà per togliere eventuale barbetta e poi tagliarli a fettine e metterli in acqua acidulata con succo di limone.

In padella con poco olio far insaporire lo spicchio d’aglio,poi unirvi i carciofi ben gocciolati farli insaporire per qualche minuto e sfumarli con pochissimo vino, appena sarà evaporato salarli e peparli aggiungervi poca acqua incoperchiare e portare a cottura devono restare integri, tirarli fuori e farli intiepidire.

Oleare e panare una teglia e procedere a formare il pasticcio alternando fette di carciofi con formaggi grattugiati, fettine di mozzarella e pezzetti di salumi, sull’ultimo strato mettere soltanto formaggio grattugiato e pane aromatizzato.

Coprire la teglia con alluminio e infornare a 180° per 20 minuti poi scoprire la teglia e far colorare ci vorranno pochi minuti meno di 10 conviene controllare il mio si è colorato in circa 6 minuti ma si sa ogni forno è diverso dall’altro.

Appena pronto potrete portarlo in tavola oppure farlo intiepidire leggermente.

Pubblicato da

Paola Bortolani

Un altro blog di cucina?! Sì, ma non come tutti gli altri, perchè qui l'ingrediente principale è l'avanzo, lo scarto, l'esubero. Ricette e consigli, tanti consigli, per contenere al massimo lo spreco del cibo e per recuperare quello che avanza con originalità ed eleganza

25 pensieri su “Pasticcio di carciofi – reblog”

      1. Vi aspetto! Ma quello credo dipenda dai carciofi, non da come sono cucinati. Io vado spesso in Emilia, dove si trovano solo carciofi senza spine, durissimi quindi con un sacco di scarto: quelli ci vuole un miracolo a farli venire buoni

        Piace a 1 persona

      2. Attenzione alle spine allora! Cercate quelli, sono i migliori. Qui a Milano arrivano dalla Sardegna. I migliori, più teneri in assoluto sono i liguri, ma la produzione è limitata, si trovano difficilmente fuori regione e … prepararsi a pagarli 1 euro l’uno

        Piace a 1 persona

  1. Ciao Paola ma che carina che sei… grazie mille, hai ragione se non piaccino i carciofi si possono utilizzare altre verdure.
    I nostri carciofi non hanno spine e non sono nemmeno come quelli romani però se sono raccolti al momento giusto sono tenerissimi e saporiti in questo moment o anzi proprio oggi li ho pagati 0,30 ognuno quelli meno freschi avevano un prezzo più basso.

    Piace a 1 persona

      1. In Sicilia si sta bene tutto l’anno! Mio figlio ha avuto una fidanzata siciliana, un anno ha mandato le foto del pranzo di Natale, tutti a mangiare fuori sul terrazzo, con l’albero addobbato.

        Piace a 1 persona

Rispondi a Paola Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.