Torta salata con ripieno di scarola e profumi mediterranei


torta-salata-scarola-napoletana

La mia ricetta, anzi, il suggerimento di preparare la torta salata con ripieno di verdura cruda ha avuto un certo successo. Mi sono accorta che, come me, quasi nessuno conosceva questo piccolo segreto che velocizza la preparazione e preserva al meglio sapori e valori nutrizionali.

Propongo ora questo ultimo esempio, ultimo perché il procedimento è sempre lo stesso, e quindi si può provare e sperimentare con altre verdure a seconda della stagione. Semmai, in futuro, mi riserverò di comunicare se qualche ricetta NON è risultata della qualità da me attesa.

Per fare questa torta molto saporita mi sono ispirata a una ricetta classica napoletana, la scarola ripiena.

Ecco gli ingredienti:

  • Pasta base per torte salate, con 150 grammi di farina
  • 1 scarola
  • 3 acciughe sotto sale
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 1 manciata di olive nere taggiasche (il tocco ligure !)
  • 1 filo d’olio evo

Altro non ho fatto che lavare bene la scarola, tagliarla a striscioline e condirla con un filo d’olio, i capperi, le olive e le acciughe salate ben sciacquate e sminuzzate.

Ho diviso la pasta in due parti e ho tirato le due sfoglie; con una ho foderato la tortiera, ho riempito con la scarola, ho coperto con l’altra pasta sulla quale ho creato qualche buchino per far uscire l’umidita, ancora un filo d’olio sulla superficie e in forno caldo per circa mezz’ora.

Il ripieno è estremamente appetitoso, morbido e amalgamato, un piatto buono sia caldo che freddo (a temperatura ambiente) da dosare come antipasto, contorno o, secondo me, in dose più abbondante, anche come secondo.

Strategie: La pasta si può preparare con ampio anticipo e refrigerare o congelare

Variazioni sul tema: La farcitura si può arricchire e completare con pinoli, pomodori secchi, olive verdi …

Pierre Auguste Renoir, La baia di Napoli

renoir_baia_di_napoli