Pillola della settimana – Lo spreco alimentare


pillole

Lo avevo anticipato, ed eccoci: vorrei incominciare a parlare dello spreco del cibo.

A prima vista potrà sembrare un argomento noioso e anche inflazionato: quante volte ci sarà capitato di ascoltare, o di leggere, che acqua e cibo sono sprecati con noncuranza, che il pianeta si sta consumando, che ci toccherà mangiare gli insetti … Ebbene sì, il problema esiste, è serissimo, molto studiato, ma voglio credere che, diventando tutti consapevoli, ognuno di noi si senta di fare la sua parte per invertire la tendenza.

1005

Vi propongo qualche cifra:

  • 1 miliardo e 300 milioni sono le tonnellate di cibo che ogni anno vengono buttate via, ben più di quello che servirebbe per nutrire tutti quelli che non hanno da mangiare
  • Sprecano tutti, i Paesi ricchi come quelli poveri, questi ultimi spesso perché non hanno le tecnologie per conservare
  • In Italia lo spreco del cibo per anno si può quantificare in un valore pari a circa 11, 12 miliardi di euro, una mezza manovra economica
  • Facendo due conti, e considerando solo lo spreco domestico, salta fuori invece un numerino: 100 grammi. Un etto di cibo al giorno è quello che mediamente spreca una famiglia italiana. Ed ecco che, da quelle cifre così gigantesche, e anche un po’ asettiche, ci troviamo con qualcosa di più riconoscibile: una mela, un panino, uno yogourt. Quante volte abbiamo buttato qualcosa che era “andato a male” senza troppo pensarci?

Ma quante cose buttiamo via, nel momento in cui gettiamo quella mela o quel panino?

1014