Scaloppine con i piselli


scaloppine con i piselli

Quando ero piccola, le scaloppine con i piselli rappresentavano uno dei piatti classici della mia famiglia: almeno una volta la settimana, erano in tavola.

Le detestavo.

A pensarci oggi, visto che uno degli ingredienti (i piselli) è presente sul mercato per un breve periodo dell’anno, mi viene da pensare che fossero un trionfale utilizzo della grande novità dell’epoca in campo gastronomico: i prodotti surgelati. Ma a me non piacevano, e infatti non le ho mai, dico mai, cucinate. Questo fino a qualche settimana fa quando, trovandomi a dover allestire un secondo in pochissimo tempo, ho guardato cosa avevo in frigo. Fettine di vitellone. Piselli surgelati. Olio, sale, scalogno, quelli ci sono sempre.

E sono venute buonissime.

Ecco quindi la ricetta, cominciando dagli ingredienti:

  • 400-500 grammi di carne di manzo magra e pulita (deve essere buonissima, non tirate al risparmio perché vi ritrovereste con delle suole di scarpa)
  • 300 grammi di piselli surgelati (poi, in primavera, potremo farle on i piselli freschi)
  • 1 piccolo scalogno
  • 5 + 2 cucchiai di olio evo
  • Farina bianca
  • Sale

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 15 minuti (anche con un pochino di anticipo)

Tritate o tagliate a velo lo scalogno. In un pentolino dai bordi alti, scaldate due cucchiai di olio, aggiungete lo scalogno e fate un pochino soffriggere finchè non comincia a diventare trasparente. Versate i piselli ancora surgelati, mescolate un po’ per fare insaporire, coprite e lasciate finir di cuocere. In un quarto d’ora circa sono pronti.

Mettete la farina in un contenitore largo o su un foglio di Scottex

Rifilate la carne da eventuali resti di grasso, tagliate le fette delle dimensioni  di un piattino da caffè (più o meno!) e passatele nella farina, raccogliendole poi tutte in un piatto.

In un tegame bello largo scaldate l’olio rimanente e fate dorare le fettine di carne mettendone quante ne stanno in un solo strato. Giratele dopo mezzo minuto circa, giusto il tempo che si colorisca la superficie, e dopo lo stesso tempo ritiratele, sostituitele con altre fettine fino all’esaurimento. E’ un passaggio dinamico, in quanto la carne deve cuocere, sì, ma proprio il minimo indispensabile: in questo modo resterà ben tenera.

Quando i piselli sono pronti, rimettete la carne nel tegame, salando leggermente i vari strati, aggiungete i piselli, rimescolate tutto delicatamente, sia per amalgamare i sapori che per riscaldare bene il tutto. Servite subito.

E’ un piatto dal sapore morbido, un po’ dolce grazie ai piselli, ma nello stesso tempo pieno. Penso possa piacere a tutti, e sicuramente è indicato per tutti.

Strategie: Potete cucinare i piselli in anticipo anche di molte ore, e la carne stessa può essere preparata con un po’ di anticipo. Così, se si hanno ospiti, al momento di servire sarà sufficiente assemblare e scaldare.

Vino: Noi avevamo un ottimo Bordeaux, quindi un rosso profumato

Anche fiori di pisello selvatico in questo mazzo spontaneo

piselli selvatici

Pubblicato da

Paola Bortolani

Un altro blog di cucina?! Sì, ma non come tutti gli altri, perchè qui l'ingrediente principale è l'avanzo, lo scarto, l'esubero. Ricette e consigli, tanti consigli, per contenere al massimo lo spreco del cibo e per recuperare quello che avanza con originalità ed eleganza

5 pensieri su “Scaloppine con i piselli”

I commenti sono molto graditi. Se ha i voglia, lascia la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.