Peperonata


peperonata

Ma una bella peperonata? Vogliamo farcela mancare? Come si dice, un classico irrinunciabile in estate. Peccato che qualche volta si riveli un pochino indigesta … Io la preparo così, e credo di aver risolto il problema.

Ingredienti per 4 persone (come secondo piatto):

  • 4 peperoni di colori diversi, gialli, rossi e verdi
  • 1 cipolla bianca
  • 1 confezione dia 400 gr. di passata di pomodoro
  • 1 foglia di alloro
  • 5 cucchiai di olio evo
  • Sale, pepe

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 40 minuti

Lavate e pulite i peperoni, apriteli, levate i semini e le parti bianche, tagliateli a listerelle. Sbucciate le cipolle e affettatele. Prendete un tegame di coccio oppure uno a fondo pesante, mettete tutto a freddo  – peperoni, cipolla, passata di pomodoro, un po’ di sale, olio e la foglia di alloro spezzata – coprite, quindi ponete sul fuoco. Appena sentite che il tutto comincia a sobbollire, rimescolate bene, abbassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere per almeno mezz’ora, o anche più: i peperoni devono diventare tenerissimi. Controllate che il liquido non sia eccessivo, in questo caso continuate la cottura ancora per qualche minuto senza coperchio. Alla fine, a fuoco spento, potete rinfrescare il sapore con qualche foglia di basilico.

La peperonata è uno dei piatti più versatili che ci siano: è buona calda, tiepida e fredda. Dimezzando le quantità avrete un contorno, dimezzando ancora e frullando il tutto, avrete un sugo per la pasta.

I peperoni sono una verdura preziosa per il loro alto contenuto in sali minerali (rame, ferro, potassio, zinco, manganese, selenio, magnesio, in quantità diverse) e le vitamine A e C (è bene ricordare che purtroppo la cottura distrugge buona parte delle vitamine).

L’alloro è un alleato prezioso nei piatti un po’, cosiddetti, pesanti: le sue proprietà ne fanno un ingrediente che aiuta e accelera  la digestione, oltre a conferire un aroma leggero e gradevole. Io lo cerco fresco durante l’estate, non è difficile farsene regalare qualche ramo in quanto la pianta è molto rigogliosa. Raccolgo un po’ di rametti e li metto a testa in giù, e quando le foglie sono ben secche le stacco e le metto in un vasetto o in una scatolina ermetica, dove le conservo senza problemi per tutto l’anno. Al momento dell’uso spezzo la foglia, per farne sprigionare tutto l’aroma.

Variazioni sul tema: Se preferite una peperonata più piccante scegliete peperoni  a forma triangolare anziché quadrangolare. Al posto della passata è ottimo il pomodoro fresco, nella stessa quantità. Sarà solo necessario controllare la quantità del liquido. A cottura quasi ultimata si può arricchire con olive verdi e/o capperi.

Vino: Refosco dal peduncolo rosso, Cabernet Sauvignon

 

Composizione con peperoni di Aurelio Bruni

 

aurelio bruni composizione con peperoni

Pubblicato da

Paola Bortolani

Un altro blog di cucina?! Sì, ma non come tutti gli altri, perchè qui l'ingrediente principale è l'avanzo, lo scarto, l'esubero. Ricette e consigli, tanti consigli, per contenere al massimo lo spreco del cibo e per recuperare quello che avanza con originalità ed eleganza

I commenti sono molto graditi. Se ha i voglia, lascia la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.